“La volpe e il futuro”: l’Intelligenza Artificiale ora scrive libri per bambini

16 marzo 2023

Il 29 dicembre 2022 il collettivo italiano Roy Ming ha pubblicato un libro per bambini dal titolo “La Volpe e il Futuro”. Si tratta di una semplice storia illustrata, in cui una volpe e un orsetto costruiscono un robot per insegnare ai bambini a non aver paura della tecnologia.

Sembra un progetto editoriale simile a tanti altri, eppure ha suscitato l’attenzione e la curiosità di molti per un motivo particolare: l’autore dei testi, infatti, è il rinomato software di generazione di testi Chat GPT, che grazie all’intelligenza artificiale è in grado di realizzare testi sorprendentemente coerenti e sensati, al punto da essere indistinguibili da un testo scritto da un umano. Anche le illustrazioni del libro sono state generate dall’Intelligenza Artificiale di MidJourney, un laboratorio di ricerca indipendente che ha sviluppato un’intelligenza artificiale per la creazione di immagini sulla base di descrizioni testuali.

Il collettivo Roy Ming, a proposito, dichiara: “Il nostro obiettivo è applicare la tecnologia innovativa come l’intelligenza artificiale alla narrativa, così da dimostrare che queste tecnologie possono essere un utile strumento per creare storie per le nuove generazioni.”

Ma che cos’è l’Intelligenza Artificiale Generativa? E come funzionano i sistemi di Intelligenza Artificiale Generativa come ChatGPT e MidJourney?

Te lo spieghiamo in questo articolo noi di Social Thingum, che lavoriamo quotidianamente nello sviluppo di tecnologie innovative e algoritmi di intelligenza artificiale applicati al mondo del business.

L’Intelligenza Artificiale Generativa e le sue applicazioni

L’Intelligenza Artificiale Generativa è un ramo dell’informatica che consiste nel generare contenuti di vario tipo. È una tecnologia basata sull’apprendimento automatico, ovvero la capacità del computer di accumulare ed elaborare successivamente le informazioni ricevute da input esterni.

Questa tipologia di intelligenza artificiale si basa su reti neurali, ovvero dei modelli matematici che comprendono neuroni artificiali, le unità computazionali di base di queste reti. Grazie a queste reti, vengono creati dei modelli fondati sulle interconnessioni delle informazioni ricevute, andando quindi a sviluppare dei database di riconoscimento con i quali essi riescono a identificare determinati pattern e a crearne di simili.

I campi in cui questa tecnologia può essere applicata sono tantissimi, come l’arte figurativa, la scrittura, il disegno e, addirittura, la musica.

La capacità di creare testi e capire il modo di comunicare un determinato argomento è possibile grazie agli algoritmi di NLP, Natural Language Processing.

Attraverso questi algoritmi è possibile generare un calcolo delle probabilità sulle parole di un testo e, di conseguenza, predire quale sarà la parola che maggiormente si adatta al contesto di una nuova sequenza.

ChatGPT e MidJourney: cosa sono e a cosa servono?

Un esempio di applicazione dell’NLP nella scrittura di testi è, senza dubbio, ChatGPT, utilizzato appunto da Roy Ming. I modelli GPT sono stati studiati con l’obiettivo di creare un intero testo a partire da suggerimenti specifici. In questo modo, da una semplice traccia espressa in linguaggio naturale definita “prompt”, il computer riesce a creare contenuti scritti originali e ben articolati.

In particolare, ChatGPT è un modello linguistico sviluppato da OpenAI che, basandosi su reti neurali, studia un testo e il suo significato. Per addestrare questo modello ad analizzare i testi è stato necessario l’aiuto dell’uomo che ha fornito all’intelligenza artificiale dei prompt che sono stati utilizzati come dataset per impostare e migliorare ChatGPT.

Questo tool riesce dunque a elaborare un nuovo input e, grazie agli algoritmi NLP, genera un output congruente, come succede in una vera e propria conversazione tra individui.

Un altro tipo di applicazione dell’Intelligenza Artificiale Generativa è la creazione di immagini o video. Anche in questo caso, il computer sfrutta una base dati con immagini, sequenze video o GIF,
per creare nuovi contenuti simili a quelli analizzati. Midjourney è un famoso strumento applicativo di questo ramo dell’Intelligenza Artificiale e genera contenuti tramite un suggerimento testuale o di immagini. In particolare, Midjourney, viene utilizzato per creare concept art, come ad esempio i disegni e le illustrazioni presenti all’interno del libro “La volpe e il futuro” o il libro per bambini di Ammaar Reshi “Alice and the Sparkle”.

Un’immagine di Alice and the Sparkle, generata da MidJourney

L’intelligenza artificiale generativa è quindi applicabile in diversi settori ed è in continuo sviluppo. Per ora, questa nuova tecnologia rappresenta sicuramente un aiuto creativo nei vari ambiti di applicazione e così dovrebbe essere interpretata.

Lo sviluppo di nuove intelligenze artificiali generative è, comunque, un processo molto complesso, che necessita di continue ottimizzazioni per poter aggiornare e creare nuovi database e reti neurali sempre più funzionanti e che riescano a calibrare in modo sempre migliore il rapporto input – output.

Anche noi di Social Thingum, sulla base della nostra esperienza nello sviluppo di algoritmi di Intelligenza artificiale basati su Natural Language Processing e analisi di immagini, sappiamo quanto sia estremamente interessante il lavoro su questa tecnologia innovativa.

Per questo, se vuoi ricevere aggiornamenti sulle ultime novità in ambito Innovazione e Intelligenza Artificiale e capire come gli algoritmi stanno plasmando il mondo di oggi, continua a seguirci su Linkedin.

Martina Pisani, Federico Mandelli

Per saperne di più

https://www.ai4business.it/intelligenza-artificiale/natural-language-processing-tutto-quello-che-ce-da-sapere/
https://www.fanpage.it/innovazione/tecnologia/la-storia-dei-roy-ming-gli-italiani-che-scrivono-favole-con-lintelligenza-artificiale-e-sorprendente/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

12 + 3 =