Made in Italy al BETT UK: le dieci startup che hanno portato le innovazioni italiane al BETT UK

Dal 24 al 26 gennaio si è tenuto all’ExCeL di Londra il Bett UK l’evento globale sull’innovazione nel settore educativo.

Noi di WhoTeach, insieme a tante altre realtà italiane, abbiamo partecipato con entusiasmo a queste tre giornate dedicate alla scoperta delle ultime innovazioni nel campo dell’EdTech.

Quest’anno sono state dieci le startup italiane che hanno potuto partecipare all’evento grazie ad ITA-ICE, l’agenzia governativa a sostegno dello sviluppo commerciale italiane all’estero, ed EdTech Italia, l’associazione che raggruppa le realtà italiane che si impegnano per implementare la sostenibilità dell’apprendimento, delle competenze e per migliorare la gestione del capitale umano.

Le dieci startup italiane

Partecipare al BETT UK è una preziosa occasione per far conoscere i propri prodotti e servizi in un contesto internazionale dove oltre 30.000 educatori, innovatori ed investitori si ritrovano con un unico scopo: scoprire le novità del mondo EdTech.

Ecco le dieci realtà italiane che quest’anno hanno partecipato all’evento:

1. WhoTeach

WhoTeach, fondata dal CEO Francesco Epifania, è una piattaforma B2B di apprendimento digitale intelligente basata sull’Intelligenza Artificiale. L’obiettivo di questa piattaforma è supportare gli istituti di istruzione e gli HR managers nella creazione di corsi di formazione online di alta qualità, risparmiando tempo e risorse economiche.

2. Algor Lab

Algor Education, prodotto da Algor Lab e co-fondato dal CEO Giovanni Cioffi, permette di convertire testi, immagini e registrazioni in coinvolgenti strumenti di apprendimento visivi come mappe concettuali, presentazioni video e sintesi: questo permette agli utenti di risparmiare tempo prezioso e di poter gestire attività di apprendimento con tool interattivi e collaborativi. Algor Education è stata adottata in diversi paesi europei, tra cui l’Italia e la Spagna.

3. ArtCentrica

ArtCentrica EDU e il suo Co-founder e CEO Marco Cappellini pongono il proprio focus sull’arte e mirano a fornire agli studenti le competenze trasversali essenziali per affrontare le sfide di oggi e di domani. Questo strumento si propone anche di sostenere gli insegnanti nella loro missione di educare in una società in continua evoluzione. ArtCentrica EDU si fa spazio nel mercato B2B, fornendo licenze alle scuole ma l’azienda ha l’obiettivo di proporre questo servizio anche ad appassionati d’arte e famiglie.

4. AWorld

AWorld è una piattaforma italiana di gamification fondata da Marco Armellino, Alessandro Lancieri e Alessandro Armillotta che ha come obiettivo quello di supportare le persone a vivere in modo sostenibile e a ridurre la loro impronta ecologica. AWorld è stata scelta e inserita da diverse aziende nella loro piattaforma tecnologica ed p stata anche selezionata dall’ONU per “rendere la sostenibilità un gioco”.

5. EPICODE

L’EPICODE Institute of Technology è una startup co-fondata da Marco Rosci che offre un’ampia gamma di corsi nelle aree dello sviluppo web, della scienza dei dati, della cyber-sicurezza e del marketing digitale con l’obiettivo di avviare o far progredire la carriera dei nostri studenti. EPICODE si pone l’obiettivo di educare e preparare ogni anno migliaia di studenti e aziende attraverso un avanzata esperienze di insegnamento e la loro formula “pay only if you get hired”

6. FifthIngenium

FifthIngenium è un’azienda italiana specializzata in soluzioni di Realtà Aumentata. FifthIngenium aiuta i clienti a creare nuove architetture aziendali basate su servizi innovativi, individuando le opzioni più adatte e definendo con loro i piani di trasformazione che mirano a raggiungere gli obiettivi, incoraggiando l’innovazione e ottimizzando i rischi e la gestione del cambiamento. Il loro prodotto TINALP rivoluziona il concetto di Learning 4.0 introducendo le Augement Classrooms: in questo modo insegnati e studenti possono creare lezioni fatte su misura, permettendo una costante partecipazione.

7. Incomedia

Incomedia del CEO Federico Ranfagni è un importante fornitore di software specializzato nella creazione di siti web e soluzioni di e-commerce su misura per l’istruzione, le organizzazioni e le piccole e medie imprese. Incomedia ha sviluppato WebSite X5, un potente strumento software che consente anche agli utenti meno esperti di progettare e sviluppare facilmente negozi di e-commerce, siti web e blog.

8. Takeflight

Takeflight, gestita dal CEO Carmen Dal Monte, è una startup che vuole migliorare il mondo dell’istruzione e della formazione, potenziando la trasmissione delle conoscenze, con il supporto dell’intelligenza artificiale.  Takeflightha sviluppato il Metodo Kairos, un approccio inclusivo volto a valorizzare le intelligenze di ogni singolo studente o adulto con l’obiettivo di rimuovere i principali ostacoli che sono causa di eventuali insuccessi scolastici, formativi e professionali.

9. WeSchool

WeSchool si pone come obiettivo quello di permettere ai professionisti di continuare a imparare nuove skill, trasformando la formazione aziendale in un’esperienza a prova di futuro. Da onboarding a customer education: con funzionalità avanzate di authoring, creazione test, community management e analisi delle performance, WeSchool permette a chiunque di creare percorsi di formazione collaborativi, coinvolgenti e misurabili.

10. Wonderful Education

Wonderful Education è una società impegnata nella costruzione di esperienze e servizi educativi innovativi. L’organizzazione comprende professionisti con un background che va dagli scienziati cognitivi, agli sviluppatori, ai designer, agli esperti di IA e a molti esperti del settore, tutti coinvolti nello sviluppo e nell’offerta di soluzioni edtech. Il target spazia dall’educazione formale e quella informale (upskilling, reskilling e parenting).

Le dichiarazioni dei partecipanti

Francesco Epifania, CEO e Founder di SocialThingum e WhoTeach, dichiara: “Partecipare al BETT UK rappresenta per la nostra realtà aziendale un’opportunità preziosa. Avere la possibilità di esaminare da vicino le ultime innovazioni nel campo dell’EdTech, comprendere l’evoluzione del settore e identificare le esigenze di insegnanti e studenti ci consente di perfezionare la nostra piattaforma di e-learning intelligente dedicata all’apprendimento continuo. Eventi come il BETT UK offrono ai fornitori di soluzioni e prodotti educativi come il nostro la possibilità di migliorare costantemente, contribuendo a rendere l’educazione più accessibile e sostenibile.”

Elisa Briola, PR Manager di Incomedia, afferma: “Siamo Incomedia, una società italiana specializzata nello sviluppo di software per la creazione di contenuti online, didattici e non. Siamo nati nel 1998, e abbiamo guadagnato riconoscimento a livello globale grazie al nostro prodotto di punta, WebSite X5, un’applicazione intuitiva e versatile che consente agli utenti di creare siti web, blog ed e-commerce, anche senza conoscenze di programmazione. Crediamo che WebSite X5 possa risultare interessante nell’ambito del Bett: con l’attenzione crescente sull’educazione digitale e la necessità di strumenti accessibili e intuitivi, il nostro software potrebbe infatti essere particolarmente utile per istituti educativi, insegnanti e studenti che desiderano creare contenuti didattici online in modo semplice ed efficace. Sfruttando la flessibilità di WebSite X5, inoltre, potremmo posizionarci come un partner affidabile per le istituzioni educative che cercano di migliorare la loro presenza online e la comunicazione digitale.”

Marco Cappellini, CEO & Co-Founder di ArtCentrica, dichiara: “Siamo molto felici di partecipare a Bett UK, il più importante evento internazionale dedicato all’EdTech. Con ArtCentrica EDU forniamo ad insegnanti e studenti uno strumento semplice ed ingaggiante che, attraverso l’apprendimento attivo e interattivo dell’arte e con l’arte, fornisce alle ragazze e ai ragazzi la possibilità di acquisire le soft skills fondamentali per fare la differenza nel mondo del lavoro. ArtCentrica permette di esplorare oltre 8.000 capolavori dai più importanti musei al mondo in altissima risoluzione, anche attraverso esperienze immersive e interattive come ArtCentrica Stories. Con ArtCentrica Platform sviluppiamo progetti personalizzati, come “The Greatest Wildlife Photographs” per il National Geographic, e “Digital Mantegna” che consente di apprezzare le opere del celebre pittore”

Conclusione

Eventi come il Bett UK sono un importante palcoscenico internazionale, che permettono non solo di sviluppare networking ma anche di apprendere i cambiamenti del settore con l’obiettivo di poter implementare i propri prodotti per sostenere i bisogni dei consumatori.

Noi di WhoTeach abbiamo partecipato con grande entusiasmo, presentando la nostra piattaforma digitale ed intelligente per la formazione B2B. Per la prima volta, inoltre, abbiamo mostrato in un contesto internazionale la nostra ultima feature di AI generativa, che cambierà la creazione di contenuti didattici semplificandone ancora di più la produzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × due =