Fiera Didacta 2023: innovazioni e trasformazione digitale nella formazione

Dall’8 al 10 marzo si è tenuta a Firenze “Fiera Didacta” che, organizzata con il patrocinio dell’Università di Firenze, di UNICEF, di Confartigianato Firenze e Confcommercio, rappresenta il più importante appuntamento italiano di settore sull’innovazione nel mondo della scuola e della formazione.

Giunta alla sua sesta edizione, ha attirato migliaia di visitatori ospitando oltre 1000 eventi e più di 300 espositori per tre giorni di incontri, workshop e presentazioni.

Noi di WhoTeach siamo stati presenti, per il secondo anno, all’interno della Startup Arena in collaborazione con EdTech Italia.
In fiera abbiamo avuto l’opportunità di conoscere e confrontarci con diverse realtà del settore, non solo startup, ma anche scuole e istituti di formazione. Ecco come è andata.

Fiera Didacta 2023, formazione e tecnologia per le sfide del futuro

Fiera Didacta è la fiera di settore sulle nuove tecnologie in ambito Education e formazione per tutti i livelli di istruzione, dall’infanzia fino alla formazione accademica. Al suo interno vengono affrontati molteplici ambiti dell’educazione, come l’alimentazione o l’architettura scolastica.
Per le startup innovative che si occupano della formazione, in particolare quelle legate alla community di EdTech Italia, è stata, invece, un’opportunità eccellente per presentare le proprie innovazioni nel campo formativo.

EdTech Italia: la community per la trasformazione digitale a scuola

EdTech Italia è l’ecosistema delle imprese italiane per l’educazione e le competenze del futuro. Comprende infatti oltre 400 aziende italiane, come Zanichelli Venture, Italian Tech Alliance e H-FARM, che si occupano dell’innovazione in campo educativo.
Le startup che fanno parte del network di EdTech stanno innovando, grazie alle loro tecnologie, il modo in cui si impara per rispondere al meglio ai nuovi bisogni, nati soprattutto dopo il COVID, nell’ambito della formazione.

EdTech Italia permette di connettere e promuovere gli imprenditori e le loro soluzioni innovative a livello nazionale e internazionale, aiutandoli a far conoscere, favorendo anche il contatto con la realtà accademica e scientifica. Tutto ciò accompagnato da continui monitoraggi del mondo dell’innovazione e i trend ad esso collegati.

Quest’anno EdTech è stato anche partner della Fiera, insieme ad altre importanti realtà come Smart Building Italia, INDIRE e MIUR.

Proprio all’interno della Startup Arena di EdTech Italia, noi di SocialThingum abbiamo promosso “WhoTeach”.
Durante i tre giorni di fiera ci siamo potuti confrontare con il mercato di settore e le altre startup presenti, osservando quali bisogni vengono soddisfatti e con quali servizi.

Education Technology, perchè sceglierla e sostenerla

La fiera non ha avuto solo scopo espositivo, ma anche formativo, attraverso workshop, convegni e seminari progettati su varie tematiche, con attività rivolte alle diverse figure professionali e al loro ambito di riferimento.
Molto innovativi sono stati i workshop dedicati alle nuove metodologie di insegnamento, come quello sull’utilizzo del metaverso come spazio virtuale educativo, o quelli legati all’approfondimento sulle STEM, oppure ancora sulle nuove architetture e arredi scolastici.

Come mostra l’alto numero di presenze – oltre 50 mila visitatori – l’industria dell’educazione tecnologica sta conoscendo una popolarità sempre più crescente, e al contempo anche le attività di ricerca e sviluppo nel settore sono in crescita.

In particolare, l’Italia è, nel campo dell’innovazione tecnologica per la formazione, il mercato in più rapida crescita all’interno dell’Europa.
Soprattutto dopo il COVID, il settore dell’education technology si è ampliato velocemente, creando un cambiamento non indifferente dalla formazione vecchio stile verso la
formazione digitale, basti pensare che il 79% delle scuole italiane utilizza delle piattaforme per la gestione dell’aula a supporto della didattica digitale integrata. Per questo ad aprile 2022 EdTech Italia è stata fondata per poter supportare tutte le aziende che stanno approdando e sviluppando innovazioni nell’ambito della formazione.

I commenti delle startup

Francesco Epifania, CEO e Founder di WhoTeach, dichiara: “È stato un grande piacere aver portato per il secondo anno consecutivo il nostro prodotto WhoTeach a Fiera Didacta. Con la nostra soluzione innovativa, vogliamo aiutare i docenti a creare corsi online altamente personalizzati e di grande efficacia. Per questo, il nostro Recommender System grazie all’Intelligenza Artificiale propone risorse adatte al raggiungimento degli obiettivi formativi, in modo da realizzare interi corsi e-learning risparmiando tempi e costi. Come anche le altre realtà, anche noi abbiamo avvertito il bisogno di risposte alle nuove necessità di un pubblico di istituti di formazione e aziende, non sempre pienamente cosciente delle potenzialità delle tecnologie innovative in ambito edtech. Fiera Didacta è stata per noi anche l’opportunità quindi di divulgare una cultura all’innovazione, aiutando a comprendere e apprezzare il vero potenziale dell’Intelligenza Artificiale in ambito e-learning.”

Daniele Capogna, CEO e Founder di GECO, afferma: “A Didacta, abbiamo presentato GECO For School un percorso virtuale di green education 3D rivolto alle scuole superiori di tutta Italia. Siamo una startup che crede fortemente che per raggiungere degli obiettivi nell’ambito della sostenibilità è necessario prima, sviluppare un’educazione allo sviluppo sostenibile.
Uniamo Edtech e Green Education col fine di creare una community che unisca scuole, università, aziende e istituzioni.
Da Didacta ci aspettavamo di allargare il nostro raggio d’azione, conoscendo più docenti a cui proporre la nostra iniziativa e di conoscere aziende e attori del mondo scuola e università per sviluppare sinergie.
Partecipando a Didacta devo dire che abbiamo avuto un buon riscontro in base alle nostre aspettative. Abbiamo incontrato numerosi docenti a cui proporre il nostro percorso di formazione e anche lato B2B l’interesse è stato alto.
Essere nel padiglione di Edtech Italia ci ha permesso di avere una rappresentanza importante, difficile da raggiungere per una startup nata da poco. Infatti grazie all’associazione abbiamo anche potuto svolgere due interventi di contenuto, quali un seminario per docenti sull’importanza della green education nella scuola e un pitch di presentazione nell’area startup.
Da una prossima partecipazione a questa fiera mi aspetto dei servizi di matching personalizzati sugli obiettivi degli espositori per ottimizzare ulteriormente la partecipazione.
Per il futuro puntiamo a sviluppare percorsi di formazione, certificati su blockchain, sui green jobs, magari coinvolgendo alcune realtà conosciute a Didacta che condividono i nostri stessi valori.”

Miriam Torregrossa, COO di SiriusGame, dichiara: “Sirius Game è già alla sua seconda edizione di Didacta e se l’anno scorso eravamo sicuramente più ingenui e non sapevamo bene cosa aspettarci da questa fiera, quest’anno siamo state sicuramente più mature e pronte per affrontare con il giusto spirito questi tre giorni. Ci ha fatto piacere vedere molti studenti che quest’anno hanno avuto occasione di provare la nostra piattaforma e app per le materie umanistiche, dandoci preziosi feedback che utilizzeremo sicuramente nel futuro. La presenza di docenti e dirigenti è stata incredibilmente elevata e questo ci dà grande speranza e ci fa pensare che, anche realtà innovative che propongono spazi di apprendimento totalmente digitali come la nostra e di altre start up presenti, possano davvero trovare il loro spazio nella realtà scolastica italiana.”

Leonardo Guidoni, CEO e Fondatore di Matematica Superpiatta, afferma: “Siamo uno spin-off dell’Università degli Studi dell’Aquila ed abbiamo sviluppato un videogioco ed una metodologia didattica sull’insegnamento-apprendimento della Matematica. Abbiamo partecipato anche lo scorso anno a Fiera Didacta ma quest’anno, anche grazie alla visibilità data da EdTech Italia, abbiamo avuto un riscontro eccezionale in termini di contatti con le scuole e partecipazione dei visitatori. Veramente una grande occasione per far conoscere il nostro videogioco educativo Matematica Superpiatta!”
Carmen Dal Monte, PhD, CEO e Fondatore di Takeflight, dichiara: “Partecipare a Didacta 2023 è stata una tappa significativa per lo sviluppo di Takeflight sul mercato scolastico italiano. La società ha organizzato due workshop, uno per docenti, nel quale è stato presentato e provato il questionario per studenti, e uno per esperti nel quale sono stati sintetizzati i significativi traguardi raggiunti dalla startup negli ultimi due anni: due grant internazionali vinti, e l’ultimo significativo riconoscimento del primo America Innovazione, della fondazione Italia-Usa in collaborazione con la Camera dei Deputati.
Didacta è un’occasione unica per gli operatori – ha detto Carmen Dal Monte, ceo e founder di Takeflight – “abbiamo incontrato i maggiori player del settore, e riscosso molto interesse verso il nostro innovativo strumento di analisi della realtà scolastica, che coniuga insieme attenzione verso il singolo studente e il contesto classe nel quale è inserito. Gli insegnanti che hanno provato la nostra soluzione sono stati entusiasti dalla rapidità di esecuzione e dall’accuratezza dell’analisi che proponiamo.
Takeflight è presente sul mercato italiano e quello statunitense con le sue profilazioni per la scuola e per l’impresa.”

Sara Ollani, Sales & Marketing Specialist di ArtCentrica, afferma: “Come team ArtCentrica abbiamo partecipato a Didacta Italia, nell’area curata da Edtech Italia.
ArtCentrica è una piattaforma interattiva per la didattica dell’Arte, rivolta a Scuole, Musei, Istituzioni e Università. La piattaforma consente di esplorare oltre 7.000 immagini, ad altissima risoluzione, di opere d’Arte conservate presso enti culturali italiani ed internazionali. ArtCentrica, tramite le sue uniche funzionalità, facilita l’insegnamento e la creazione delle lezioni, rendendole coinvolgenti e dinamiche. Al tempo stesso, permette agli studenti di studiare l’Arte in maniera attiva, rendendoli i protagonisti del loro stesso apprendimento.
La Fiera è stata emozionante: un ambiente in cui abbiamo stretto rapporti con molti docenti e si sono instaurate amicizie con le altre Start Up. Siamo entusiasti del riscontro positivo che ArtCentrica ha ricevuto e ciò ci conferma quanto la piattaforma sia uno strumento efficace per l’insegnamento.”

Raffaella Silbernagl, CEO di Feed Their Minds, dichiara: “Feed Their Minds è una startup innovativa che propone soluzione Edtech volte a fornire strumenti di assestment e valorizzazione del talento e del pensiero divergente nei bambini e negli adolescenti. Le nostre attività consistono in strumenti di formazione per docenti e genitori e videogames per bambini. A Didacta abbiamo presentato le nostre attività di valorizzazione del talento in fascia k12 e un progetto di PCTO svolto con un istituto di scienze umane. Particolare successo ha avuto il seminario sulla Filosofia alla scuola primaria che è stato occasione per la presentazione dei nostri skill games. Siamo molto felici del network di Edtechitalia che si è dimostrato particolarmente proficuo non solo in questa occasione.”

Daniele Angeloni, coordinatore didattico di Docendum, afferma: “Mettere a fattor comune esperienze e sensibilità diverse è la cifra di Edtech Italia e l’esperienza nella Fiera Didacta è andata esattamente in questa direzione.
Estremamente interessante è stato infatti conoscere come altre startup stiano affrontando un mercato unico nel suo genere, quello scolastico.
Noi di Docendum, ad esempio, siamo pionieri della divulgazione di un linguaggio moderno, il coding, con il mezzo più tradizionale che esista: la formazione in presenza.
Questa nostra dualità è anche la nostra ricchezza, perché ci fa stare incollati alle esigenze dei docenti senza farci abbandonare il sogno di una Scuola che sappia coniugare tradizione e innovazione e adattare la propria azione educativa alle necessità dei tempi; una Scuola aperta alle realtà sociali e lavorative e coraggiosa nelle nuove proposte didattiche e tecnologiche.”

Una fiera per la formazione innovativa

Fiera Didacta è, quindi, un grande trampolino di lancio quando si parla di innovazione nell’ambito formativo. Essendo il nostro secondo anno in presenza, ancora una volta, Fiera Didacta ci ha dato l’opportunità di conoscere le opportunità e i bisogni del mercato, offrendoci uno sguardo d’insieme sul mondo della formazione, che, per noi di WhoTeach, non riguarda solo quella scolastica ma una formazione continua adatta e per tutti.

Il mondo della formazione deve essere innovato e questo è possibile farlo anche grazie alle nuove tecnologie offerte dalle startup come SocialThingum e dai prodotti di valore come WhoTeach.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tredici − due =